L’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, nell’approfondire le tematiche legate al fenomeno immigratorio, spiega cosa è, e che attività svolge, Frontex. Si tratta dell’Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione Europea. Una istituzione dell’UE, più segnatamente, che tra i suoi obiettivi primari ha quello di coordinare le missioni di pattugliamento delle frontiere esterne aeree, marittime e terrestri degli Stati dell’Unione Europea, oltre a quello di dare appoggio, ovviamente, agli stati membri in operazioni comuni di rimpatrio dei migranti irregolari. Chiarisce l’Avvocato Pitorri, che questa fondamentale Agenzia europea è nata nel 2004, con il decreto del Consiglio Europeo n. 2007, al fine di rafforzare e ottimizzare la cooperazione tra le autorità nazionali di frontiera, Frontex.Tra i compiti enunciati nel suo regolamento, vi è quello di  coordinare la cooperazione operativa tra gli Stati membri nella gestione delle frontiere esterne e di  assistere gli Stati membri in materia di formazione del corpo nazionale delle guardie di confine, anche per quanto concerne la definizione di standard comuni di formazione. Frontex realizza, poi, analisi dei rischi e segue gli sviluppi della ricerca pertinenti al controllo e alla sorveglianza delle frontiere esterne. Offre, infine agli Stati membri il supporto necessario per l’organizzazione di operazioni di rimpatrio congiunte. L’Agenzia, evidenzia l’Avvocato Pitorri, si occupa anche della formazione per gli agenti dei servizi nazionali degli Stati membri, sui temi riguardanti il controllo e la sorveglianza delle frontiere esterne e il rimpatrio dei cittadini di paesi terzi. Può organizzare attività di formazione in cooperazione con gli Stati membri nel loro territorio. Opera in stretta connessione con altri organismi comunitari e dell’UE responsabili in materia di sicurezza alle frontiere esterne, come EUROPOL, CEPOL, OLAF, e di cooperazione nel settore delle dogane e dei controlli fitosanitari e veterinari, al fine di garantire la coerenza complessiva del sistema. Frontex, in buona sostanza, svolge la sua nobile opera salvaguardando certamente le frontiere esterne, senza, tuttavia, tralasciare gli obblighi umanitari nei confronti di coloro che fuggono da guerre e persecuzioni

Avvocato Iacopo Maria Pitorri