Di recente la ONG francese Mèdecins du Monde, evidenzia l’Avvocato Iacopo Maria  Pitorri, ha “portato alla luce” un fatto increscioso. La ONG suddetta,  ha seguito la polizia francese ed ha atteso i migranti uscire all’alba da quei container in cui vengono fatti dormire, in terra, tutta la notte. L’ONG parla di “detenzione arbitraria” ed ha prontamente denunciato i comportamenti della gendarmerie e degli agenti d’Oltralpe alla procura di Nizza. I migranti vengono bloccati tutta la notte in container di quindici metri quadri, senza mobili e senza cibo, in condizioni igieniche disastrose. Vi sono numerose testimonianze, al riguardo.

Le organizzazioni non governative, ovviamente, dinanzi a tale fatti, hanno invitato al Relatore speciale delle Nazioni unite di venire sul campo, al fine di poter osservare queste gravi violazioni dei diritti delle persone esiliate, commesse dalle autorità francesi, e formulare, di conseguenza le dovute raccomandazioni per  fare cessare questa  procedura e restituire i diritti alle persone malcapitate, che si trovano al confine franco-italiano.

Da Mentone emergono “detenzioni arbitrarie”, minori rispediti in Italia illegalmente, episodi di razzismo e abusi. I clandestini, infatti, che ogni giorno tentano di attraversare il confine di Ventimiglia vengono bloccati dalla polizia francese, caricati su camioncini “anonimi, non ufficiale e, conseguentemente, scaricati negli uffici della frontiera e abbandonati in locali, appunto, di pochissimi metri quadri. Tutto ciò ha davvero dell’incredibile.

                                                                    Avvocato Iacopo Maria Pitorri